Azienda Agricola De Antoniis

Home  /  Abruzzo  /  Pagina Corrente
×Dettagli

A pochi chilometri dal mare Adri­ati­co, su dol­ci colline ad un’altitudine media di 300 metri, incas­to­na­ta nel quadro defini­to dai Mon­ti del­la Laga e da sua maestà il Gran Sas­so, nel comune di Sant’Omero, l’azienda De Antoni­is con­tin­ua la sec­o­lare tradizione agri­co­la di famiglia man­te­nen­do e, ove pos­si­bile, accen­tuan­do, la filosofia del mas­si­mo rispet­to per l’ambiente.
Dal 2001 la con­duzione viene assun­ta da Adele De Antoni­is e da suo mar­i­to Giuseppe Mat­tei che appor­tano in azien­da con­cetti mod­erni pur nel rispet­to del­la tradizione e dell’ambiente:
• La razion­al­iz­zazione dell’uliveto di cir­ca quat­tro ettari, reimpianta­to per cir­ca 2/3 a segui­to del­la ter­ri­bile gela­ta del 1956, per­me­tte la pro­duzione di olii monocul­ti­var di ele­va­ta qual­ità;
• Il reimpianto delle vigne avvenu­to cir­ca ven­ti anni fa, con una den­sità d’impianto di cir­ca 4500 ceppi/ettaro esclu­si­va­mente con vit­ig­ni autoc­toni a bac­ca rossa, Mon­tepul­ciano, che rap­p­re­sen­ta la mag­gior parte del­la pro­duzione con i suoi 7 ettari prodot­ti nei vigneti più cal­di, e quel­li a bac­ca bian­ca, Passe­ri­na, Treb­biano, Pecori­no, cir­ca due ettari/tipo colti­vati nelle vigne più fres­che. Tut­ti vini­fi­cati in purez­za per riportare nel vino prodot­to l’unicità del ter­reno di prove­nien­za sen­za nul­la con­cedere a ten­den­ze modaiole.
• la real­iz­zazione del­la nuo­va can­ti­na che ha per­me­s­so di intrapren­dere l’imbottigliamento dei vini prodot­ti sono i seg­ni tan­gi­bili delle energie e risorse inves­tite a favore del­la con­ti­nu­ità del­la famiglia.

In vigna gli inter­ven­ti sis­temi­ci sono ridot­ti al min­i­mo, solo per la ges­tione delle emer­gen­ze, men­tre tut­ti gli altri trat­ta­men­ti sono per con­tat­to. Iner­bi­men­to e sfal­cio del­la vigna, vendem­mia man­uale.
In can­ti­na i vini bianchi ven­gono fat­ti fer­mentare a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta con l’obiettivo di svol­gere un gra­do zucchero/giorno e con­tin­u­ano ad affinare in acciao. La ris­er­va di Mon­tepul­ciano affi­na in ton­neau, bar­riques di diver­si pas­sag­gi, per poi essere assem­bla­to in per­centu­ali vari­abili in fun­zione delle diverse annate. I vini ven­gono fil­trati solo pri­ma dell’imbottigliamento
I vini più rap­p­re­sen­ta­tivi dell’azienda

Deli­na – IGT Col­li Apru­ti­ni – passe­ri­na 100% — 120 q.li/ettaro – fer­men­tazione a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta — affi­na­men­to in acciaio. 12,5°
Le Coste – Treb­biano d’Abruzzo D.O.C. – supe­ri­ore — treb­biano d’Abruzzo 100% — 120 q.li/ettaro – fer­men­tazione a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta — affi­na­men­to in acciaio. 12,5°
Fonte Magliano – Pecori­no D.O.C. – pecori­no 100% — 80 q.li/ettaro – uve prodotte in local­ità fonte Magliano nel comune di Vil­la Pen­na — fer­men­tazione a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta — affi­na­men­to in acciaio. Affi­na­men­to in bot­tiglia almeno sei mesi pri­ma del­la com­mer­cial­iz­zazione – resid­uo sec­co 23 gr./lt — 14°
Bot­tac­cio – Mon­tepul­ciano d’Abruzzo D.O.C. – Mon­tepul­ciano d’abruzzo 100% — 100 q.li/ettaro – mac­er­azione sulle buc­ce di 12/14 giorni fer­men­tazione e affi­na­men­to in acciaio. 13,5°
Hime­rio – Mon­tepul­ciano d’Abruzzo – Colline Tera­mane — D.O.C.G. – Mon­tepul­ciano d’Abruzzo 100% — 80 q.li/ettaro – mac­er­azione sulle buc­ce di 12/14 giorni fer­men­tazione in acciaio, affi­na­men­to in ton­neau e bar­riques di diver­si pas­sag­gi, assem­bla­to in per­centu­ali diverse a sec­on­do delle annate. 15°

Azien­da: Azien­da Agri­co­la De Antoni­is Adele
Ind­i­riz­zo: Via Metel­la Nuo­va, 45 – 64027 Sant’Omero (Te)
Tele­fono: 0861 887087 — 330 433495
e‑mail: info@deantoniisadele.it
Sito web: www. deantoniisadele.it
Pro­pri­etario: De Antoni­is Adele – Giuseppe Mat­tei
Super­fi­cie colti­va­ta a vigne­to: 13 ettari

+Gallery
+Info
+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti