Azienda Agricola Marina Palusci

Home  /  Abruzzo  /  Pagina Corrente
×Dettagli

Marina Palusci Nel 1989 a Mari­na viene affida­to l’incarico di gestire l’azienda di famiglia del mar­i­to Emanuele D’Addario e arri­va la svol­ta: L’attività prin­ci­pale pas­sa dall’allevamento dei bovi­ni e sui­ni a quel­la del­la pro­duzione dell’olio e del vino che nel 2009 inizia ad essere imbot­tiglia­to. Il figlio Mas­si­m­il­iano agronomo, som­me­li­er, mae­stro di fran­toio diven­ta una delle colonne por­tan­ti dell’azienda e con­tribuisce in maniera deter­mi­nante alla strate­gia azien­dale che è quel­la del­la ricer­ca del­la qual­ità asso­lu­ta in prodot­ti gen­ui­ni, capaci di rap­p­re­sentare lo stile di vita azien­dale ed il ter­ri­to­rio di pro­duzione. Agri­coltura bio­log­i­ca con conci­mazioni nat­u­rali, sovesci, trat­ta­men­ti rame e zol­fo.
Gli ettari vitati sono sette, ma solo tre, dis­tribuite in quat­tro par­celle for­niscono le uve Pecori­no, Passe­ri­na, Mon­tepul­ciano e Mosca­to rosa per la pro­duzione di altret­tante etichette monovit­ig­no con l’esclusione di qual­si­asi addi­ti­vo, com­pre­sa l’anidride sol­forosa, che sarà pre­sente solo per effet­to del­la fer­men­tazione spon­tanea con residui totali nei vini sot­to i 20 mg/l.
Tut­ti i vini dell’azienda sono ottenu­ti con fer­men­tazione spon­tanea di uve diras­pate con pres­satu­ra sof­fice sen­za fil­tra­ture con mat­u­razione e affi­na­men­to in acciaio.

I Vini più rap­p­re­sen­ta­tivi del­la can­ti­na:

Plenus Passe­ri­na Colline Pescare­si – Passe­ri­na 100% – resa 70 q/h – rac­col­ta man­uale, lievi­ti indi­geni e non fil­tra­to. Sta­bi­liz­zazione a “fred­do nat­u­rale”. Affi­na­men­to in cis­terne di acciaio e imbot­tiglia­men­to con tap­po a vite. Non fil­tra­to, non sta­bi­liz­za­to e sen­za solfi­ti aggiun­ti.
Plenus Pecori­no Colline Pescare­si Igt – Pecori­no 100% – resa 70 q/h — pre-vendem­mia not­tur­na di una parte di uve per for­mare il “Piede di Fer­men­tazione”, dopo cir­ca 8 giorni viene vendem­mi­a­ta, sem­pre a mano e di notte, la restante parte di uva che viene imme­di­ata­mente diras­pa­ta, pigia­ta e pres­sa­ta sof­fice­mente. Al mosto che ne deri­va viene aggiun­to il piede innes­can­do la fer­men­tazione nat­u­rale, che dura cir­ca 18 giorni ed avviene a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta. Affi­na­men­to in cis­terne di acciaio sulle pro­prie fec­ce fini per cir­ca 10 mesi e imbot­tiglia­men­to con tap­po a vite. Non fil­tra­to, non sta­bi­liz­za­to e sen­za solfi­ti aggiun­ti.
Plenus Mon­tepul­ciano d’Abruzzo doc – Mon­tepul­ciano d’Abruzzo 100%– resa 100 q/h – Vendem­mia man­uale vini­fi­ca­to in acciaio con mac­er­azione sulle buc­ce di 18 giorni e poi almeno due anni in bot­tiglia. Sen­za solfi­ti aggiun­ti.
Azien­da: Azien­da Agri­co­la Palus­ci Mari­na
Ind­i­riz­zo: Con­tra­da Fonte Gal­lo 2 — 65019 Pianel­la (PE)
Tele­fono: 339.2285185
Fax: 085.971509
E‑mail: info@ olivetopependone.com
Sito web: www.olivetopependone.com
Cer­ti­fi­cazioni: Bio­log­i­ca Icea in con­ver­sione
Pro­pri­etario: Mari­na Palus­ci
Super­fi­cie colti­va­ta a vigne­to: 7 ettari

+Gallery
+Info
+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti