Vitigno Aglianico

Home  /  Vitigno  /  Vitigno Aglianico

Aglian­i­co

Vit­ig­no a bac­ca rossa iscrit­to nel reg­istro dei vit­ig­ni ital­iani nel 1970. Nel 1971 è sta­to iscrit­to nel reg­istro anche l’Aglianico del Vul­ture. Vit­ig­ni di grande impor­tan­za nel sud d’Italia dif­fusi soprat­tut­to in Cam­pa­nia e in Basil­i­ca­ta, dove rag­giunge la mas­si­ma espres­sione rispet­ti­va­mente nelle zone del Taurasi, Taburno e Vul­ture.
Di segui­to la tabel­la del­la super­fi­cie vita­ta espres­sa in ettari così come risul­ta dai dati for­ni­ti dal cen­si­men­to Istat del 2010.

Nel reg­istro dal 1971 è iscrit­to il vit­ig­no Aglian­i­cone, ril­e­va­to anche nel cen­si­men­to Istat, pre­sente in Cam­pa­nia e in Basil­i­ca­ta. Il vit­ig­no non è inser­i­to nel grafi­co, intan­to per la scarsa ril­e­van­za totale (cir­ca 50 ettari) e, soprat­tut­to, per la dif­fi­cile attribuzione tra le regioni dove viene confuso/assimilato con il Pal­la­grel­lo (Cam­pa­nia, 26 ha) e con l’Aglianico (Basil­i­ca­ta, 20 ha).
Vit­ig­no ben noto fin dall’antichità, se ne trovano trac­ce fin dal 1400 rien­tra nei seguen­ti dis­ci­pli­nari docg e doc:
Aglian­i­co
• Docg: Aglian­i­co del Taburno, Aglian­i­co del Vul­ture supe­ri­ore, Taurasi
• Doc: Aglian­i­co del Vul­ture, Campi Fle­grei, Cilen­to, Faler­no del Mas­si­co, Irpinia, Molise, San­nio, Scav­i­gna, Vesu­vio, Bifer­no, Cas­tel del Monte, Cos­ta d’Amalfi, Gal­luc­cio, Men­fi, Peniso­la Sor­renti­na, Savu­to, Terre di Cosen­za
Aglian­i­co del Vul­ture
• Docg: Aglian­i­co del Vul­ture supe­ri­ore
• Doc: Aglian­i­co del Vul­ture

I vini prodot­ti da queste uve han­no un col­ore molto impor­tante, qua­si impen­e­tra­bile, gra­zie all’elevato con­tenu­to di polifeno­li, acid­ità sostenu­ta, grande strut­tura e astrin­gen­za pro­nun­ci­a­ta che viene ammor­bidi­ta dal­la mat­u­razione in leg­no di diver­si pas­sag­gi.

Articoli Recenti