Vitigno Aleatico

Home  /  Vitigno  /  Vitigno Aleatico

Vitigno Aleatico


Il vitigno Aleatico ha origini greche ed è diffuso soprattutto in Toscana, Puglia e Lazio. L’Aleatico viene considerato un vitigno semiaromatico derivante probabilmente da una mutazione di un Moscato a bacca nera, di cui ricorda vagamente il sapore. Dà vini di qualità sia secchi che dolci. Ricordiamo l’ Aleatico di Gradoli (Lazio) e l’ Elba Aleatico Passito. Considerato un vitigno di nicchia, dei suoi 335 ettari di coltivazione nazionale, che non incidono sulle percentuali di coltivazione totale delle uve da vino, circa il 16% sono nel Lazio, specificatamente nella zona di Viterbo/lago Bolsena/Gradoli i cui terreni vulcanici e la relativa ricchezza minerale forniscono un eccellente habitat.

Articoli Recenti