Vitigno Ciliegiolo

Home  /  Vitigno  /  Vitigno Ciliegiolo

ciliegioloVitigno a bacca nera iscritto nel registro dei vitigni italiani nel 1970. Molto vigoroso e di elevata produzione viene inizialmente utilizzato per rinforzare ad altri vitigni; da qualche anno viene vinificato in purezza o in uvaggio prevalente in molte doc e igt dell’Italia Centrale maggiormente in Toscana, in particolare in provincia di Grosseto (Maremma) e in Umbria, in particolare nella provincia di Terni, con maggior rilevanza nel comune di Narni. Il grappolo si presenta abbastanza grande ( 20-30 cm) di aspetto compatto con acino medio-grande arrotondato la buccia molto pruinosa, di colore nero violaceo di medio spessore e polpa succosa di sapore neutro. Dei suoi circa 1830 ettari di coltivazione nazionale, che non incidono sulle percentuali di coltivazione totale delle uve da vino, circa il 25 % sono in Toscana, il 25% in Puglia 8% in Umbria. In Puglia il ciliegiolo viene ancora maggiormente utilizzato in uvaggio, mentre in Toscana e in Umbria si vanno specializzando le vinificazioni in purezza. Predilige terreni collinari non troppo fertili né troppo umidi.

Articoli Recenti