Vitigno Ciliegiolo

Home  /  Vitigno  /  Vitigno Ciliegiolo

ciliegioloVit­ig­no a bac­ca nera iscrit­to nel reg­istro dei vit­ig­ni ital­iani nel 1970. Molto vig­oroso e di ele­va­ta pro­duzione viene inizial­mente uti­liz­za­to per rin­forzare ad altri vit­ig­ni; da qualche anno viene vini­fi­ca­to in purez­za o in uvag­gio preva­lente in molte doc e igt dell’Italia Cen­trale mag­gior­mente in Toscana, in par­ti­co­lare in provin­cia di Gros­se­to (Marem­ma) e in Umbria, in par­ti­co­lare nel­la provin­cia di Terni, con mag­gior ril­e­van­za nel comune di Narni. Il grap­po­lo si pre­sen­ta abbas­tan­za grande ( 20–30 cm) di aspet­to com­pat­to con aci­no medio-grande arro­tonda­to la buc­cia molto pru­inosa, di col­ore nero vio­laceo di medio spes­sore e pol­pa suc­cosa di sapore neu­tro. Dei suoi cir­ca 1830 ettari di colti­vazione nazionale, che non inci­dono sulle per­centu­ali di colti­vazione totale delle uve da vino, cir­ca il 25 % sono in Toscana, il 25% in Puglia 8% in Umbria. In Puglia il cilie­gi­o­lo viene anco­ra mag­gior­mente uti­liz­za­to in uvag­gio, men­tre in Toscana e in Umbria si van­no spe­cial­iz­zan­do le vinifi­cazioni in purez­za. Predilige ter­reni col­li­nari non trop­po fer­tili né trop­po umi­di.

Articoli Recenti