Vitigno Nebbiolo

Home  /  Vitigno  /  Vitigno Nebbiolo

Il Neb­bi­o­lo è un vit­ig­no a bac­ca rossa di orig­ine piemon­tese, dove è prodot­to per la qua­si total­ità (81%). Recen­ti stu­di sul DNA del vit­ig­no avval­o­ra­no l’ipotesi che sia invece orig­i­nario del­la Val­tel­li­na.
Il suo nome potrebbe derivare da “neb­bia”, sec­on­do alcu­ni per­ché gli aci­ni sono ricop­er­ti da abbon­dante pru­ina men­tre per altri per il fat­to che è un’u­va che viene vendem­mi­a­ta in otto­bre avan­za­to, quan­do i vigneti sono avvolti dalle neb­bie mat­tutine. E’ sicu­ra­mente uno dei vit­ig­ni a bac­ca nera più pre­gia­to e dif­fi­cile tra gli ital­iani. Il Neb­bi­o­lo tro­va l’ec­cel­len­za del­la sua pro­duzione nelle Langhe in Piemonte (Baro­lo e Bar­baresco (Piemonte) nell’alto Piemonte (Boca, Bra­mater­ra, Fara, Gat­ti­nara, Ghemme, Lessona e Siz­zano) è chiam­a­to Span­na, dove è prodot­to per la qua­si total­ità (81%); un ulte­ri­ore 15% è prodot­to in Val­tel­li­na (Lom­bar­dia) dove è noto col nome di Chi­aven­nasca e per un 1% in Valle d’Aos­ta, dove è chiam­a­to Picouten­er. Altre zone di pro­duzione vera­mente mar­ginale sono la Sardeg­na, la Puglia, la Toscana.
Con i suoi cir­ca 5500 ettari di colti­vazione nazionale, non rag­giunge neanche 1% degli ettari vitati delle uve da vino ital­iane.
Uti­liz­za­to per la vinifi­cazione in purez­za o in aggiun­ta con altre uve, for­nisce vini tra i più pre­giati in Italia: Baro­lo, Bar­baresco, Boca, Care­ma, Gat­ti­nara, Ghemme, Neb­bi­o­lo d’Al­ba, Langhe Neb­bi­o­lo, Span­na, Roero, Val­tel­li­na supe­ri­ore, Sforza­to di Val­tel­li­na, Bra­mater­ra, Ghemme, Fara, Siz­zano.

Articoli Recenti