Cincinnato

Home  /  Azienda  /  Pagina Corrente
×Dettagli

La Coop­er­a­ti­va Cincin­na­to nasce nel 1947 per volon­tà di alcu­ni agri­coltori di Cori, in provin­cia di Lati­na, con l’obiettivo di trasfor­mare e com­mer­cial­iz­zare le pro­duzioni dei soci nonché favorire il pro­gres­so dell’agricoltura locale.

Impeg­no che dà i pri­mi gran­di risul­tati con il riconosci­men­to, nel 1971, delle DOC Cori Rosso e Cori Bian­co. Nel 1979 viene cre­a­ta una can­ti­na inno­v­a­ti­va ad alto con­tenu­to tec­no­logi­co. Oggi Cincin­na­to è una mod­er­na can­ti­na che rag­grup­pa 120 soci i cui ter­reni coprono una super­fi­cie di 550 ettari. I vigneti dei soci sono per la mag­gio­ran­za cos­ti­tu­iti da pic­coli appez­za­men­ti del­la super­fi­cie media di 0,5 ettari, tut­ti gesti­ti sec­on­do la tec­ni­ca del­la dife­sa inte­gra­ta e alcu­ni di essi sono com­ple­ta­mente bio­logi­ci. La filosofia del­la coop­er­a­ti­va è quel­la favorire l’aspetto qual­i­ta­ti­vo dei prodot­ti, moti­vo per cui le uve con­ferite ven­gono val­u­tate in fun­zione di vari para­metri, attual­mente la stes­sa tipolo­gia di uva può essere paga­ta fino al 300% in più rispet­to alla media in fun­zione del­la sua qual­ità.

L’azien­da si dis­tingue per la par­ti­co­lare atten­zione alla sal­va­guardia del­l’am­bi­ente, attra­ver­so la colti­vazione di vigneti bio­logi­ci; l’au­to­suf­fi­cien­za ener­get­i­ca gra­zie ad un impianto foto­voltaico e la dis­tribuzione locale con mezzi a metano.

La pro­duzione
vini­co­la del­la Can­ti­na Cincin­na­to è cen­tra­ta sui vit­ig­ni autoc­toni dell’areale
corese, in par­ti­co­lare il Bel­lone per le uve bianche e il Nero Buono per le
rosse. A queste uve si aggiun­gono poi altre tipolo­gie carat­ter­is­tiche del Lazio
come Gre­co e Mal­va­sia del Lazio per i bianchi, Cesanese per i rossi.

I Vini più
rap­p­re­sen­ta­tivi del­la can­ti­na:

Cincin­na­to Brut di bel­lone – meto­do clas­si­co – bel­lone 100% – selezione di grap­poli
prove­ni­en­ti da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.; ter­reno vul­cani­co –
argilloso; resa 80–100 qli/ha. Le uve ven­gono selezion­ate e vendem­mi­ate a mano
in casse da 20 kg e poste intere in pres­sa. Segue un ciclo di pres­satu­ra sof­fice
dal quale si estrae solo il mosto fiore, con una resa del 50%. La fer­men­tazione
avviene in ser­ba­toi di acciaio inox a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta di 15 °C. Il
tirag­gio avviene con il tradizionale meto­do clas­si­co e affi­na­men­to a con­tat­to
con i lievi­ti per cir­ca 18 mesi.

Cincin­na­to Brut di bel­lone – meto­do clas­si­co milles­i­ma­to – bel­lone 100% – selezione
di grap­poli prove­ni­en­ti da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.; ter­reno
vul­cani­co – argilloso; resa 80–100 qli/ha. Le uve ven­gono selezion­ate e
vendem­mi­ate a mano in casse da 20 kg e poste intere in pres­sa. Segue un ciclo
di pres­satu­ra sof­fice dal quale si estrae solo il mosto fiore, con una resa del
50%. La fer­men­tazione avviene in ser­ba­toi di acciaio inox a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta
di 15 °C. Il tirag­gio avviene con il tradizionale meto­do clas­si­co e affi­na­men­to
a con­tat­to con i lievi­ti per cir­ca 30 mesi.

Brut – bel­lone 100% – Da vigne
su colline laviche a 200–250 m s.l.m.; ter­reno vul­cani­co – argilloso; resa 80–100
qli/ha. Uve rac­colte antic­i­pata­mente con ele­va­ta acid­ità fis­sa; fer­men­tazione
in bian­co per cir­ca 10 giorni alla tem­per­atu­ra di 15 °C; mal­o­lat­ti­ca no;
spuman­tiz­zazione con meto­do char­mat per un peri­o­do di cir­ca 2 mesi; affi­na­men­to
in vetro per 4 mesi.

Punti­na­ta IGT bian­co
Lazio
– mal­va­sia punti­na­ta 100% – Da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.;
ter­reno vul­cani­co – argilloso; resa 80–90 qli/ha. Pigiadi­ras­patu­ra sof­fice;
fer­men­tazione in bian­co per cir­ca 8 giorni alla tem­per­atu­ra di 16 °C; no
fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca; mat­u­razione in acciaio per 6 mesi e affi­na­men­to in
vetro per 6 mesi.  

Pan­ta­leo Gre­co IGT Lazio – gre­co 100% –
Da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.; ter­reno vul­cani­co – argilloso;
resa 80 qli/ha. Pigiadi­ras­patu­ra sof­fice; fer­men­tazione in bian­co per cir­ca 8
giorni alla tem­per­atu­ra di 16 °C; no fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca; mat­u­razione in acciaio
per 6 mesi e affi­na­men­to in vetro per 6 mesi.   

Illirio Cori Doc – 50% bel­lone
— 30% mal­va­sia — 20% gre­co – Da vigne in local­ità colle Illirio a 200–250 m s.l.m.
sul litorale lati­no; ter­reno vul­cani­co – argilloso; resa 80–100 qli/ha.  

Cas­tore IGT Lazio – 100%
Bel­lone – Da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m. ter­reno vul­cani­co –
argilloso; resa 60–80 qli/ha.  

Enyo Ris­er­va – 100% Bel­lone
– Dalle migliori uve azien­dali, dopo una leg­gera mac­er­azione sulle buc­ce e una
per­ma­nen­za sui lievi­ti effet­tua la fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca; affi­na poi per un
anno in acciaio pri­ma dell’imbottigliamento.

Ercole Nero Buono IGT Lazio – nero buono
100% – Da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.; ter­reno vul­cani­co –
argilloso; resa 60–80 qli/ha. Lun­go affi­na­men­to (2 anni) in bot­ti di rovere.

Arcatu­ra Cesanese IGT Lazio – cesanese
100% – Da ter­reno cal­careo – argilloso; resa 60–80 qli/ha. Leg­gero affi­na­men­to in
bot­ti di rovere.  

Raverosse Cori Doc – nero buono 50%,
mon­tepul­ciano 30%, cesanese 20% – Da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.;
ter­reno vul­cani­co – argilloso; resa 80–100 qli/ha. Leg­gero affi­na­men­to in bot­ti
di rovere.  

Pol­luce IGT Lazio – nero buono
100% – Da vigne su colline laviche a 200–250 m s.l.m.; ter­reno vul­cani­co –
argilloso; resa 60–80 qli/ha.  

Kora Ris­er­va Lazio – nero buono
100% – Dalle migliori uve azien­dali. Affi­na­men­to in bot­ti di rovere per cir­ca 2
anni.  

Soli­na IGT Lazio –  vendem­mia tar­di­va –  100% mal­va­sia punti­na­ta – vino dolce ottenu­to uve
di vigneti vec­chi di 40 anni. Le uve ven­gono las­ci­ate appas­sire in pianta sot­to
l’effetto del sole autun­nale per poi essere
vendem­mi­ate alla fine di novem­bre. Resa 50 qli/ha.. Fer­men­ta e si affi­na in
bot­ti per 12 mesi.

Azien­da:  Coop­er­a­ti­va Agri­co­la Cincin­na­to

Ind­i­riz­zo:
Via Cori Cis­ter­na Km.
2 04010  Cori (LT)

Tele­fono:  06 9679380

e‑mail:  info@cincinnato.it

Sito web:  www.cincinnato.it

Pro­pri­etario:    Soci­età Coop­er­a­ti­va con cir­ca 130 soci

Super­fi­cie
colti­va­ta a vigne­to:  150 ettari

+Info

Pubblicato: 4 Giugno 2019

Autore:

Categoria: Azienda, Italia Centrale, Lazio, Provincia di Latina

Tags: ,

+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti