Fattoria Fibbiano

Home  /  Azienda  /  Pagina Corrente
×Dettagli

L’azien­da agri­co­la si estende per cir­ca 75 ettari di vigneti, uliveti e boschi su una pic­co­la col­li­na ampia­mente soleg­gia­ta, vici­no al vil­lag­gio di Ter­ric­ci­o­la, tra Pisa e Volter­ra. Le carat­ter­is­tiche del suo­lo a medio impas­to, ric­co di argilla, sab­bie e conchiglie plioceniche, l’influenza del mare, che dista in lin­ea d’aria cir­ca 25 Km, la bio­di­ver­sità delle col­ture con­tribuis­cono a creare un micro­cli­ma par­ti­co­lar­mente adat­to alla viti­coltura. Dal­la cima del­la col­li­na dove si tro­va la fat­to­ria si può godere di una vista a 360° del­la cam­pagna toscana.
Di questi ter­reni Giuseppe Can­toni nel 1997, di ritorno dal­la sua car­ri­era estera, si innamo­ra e decide di fis­sare la base del­la sua nuo­va attiv­ità, ripren­den­do le tradizioni con­ta­dine del­la sua famiglia.
Giuseppe, con sua moglie Tiziana e i figli Mat­teo e Nico­la, acquista la Fat­to­ria Fib­biano, ric­ca di sto­ria, come dimostra­no i fre­quen­ti inse­di­a­men­ti etr­uschi rin­venu­ti sul fian­co del­la col­li­na, e inizia i lavori di ristrut­turazione per restau­rare la vec­chia casci­na, rip­ulire i boschi e il ter­reno agri­co­lo, ripristinare i vec­chi oliveti e vigneti.
Nel 2010 la nuo­va can­ti­na, più adat­ta alle nuove esi­gen­ze azien­dali, prende il pos­to del­la can­ti­na stor­i­ca del 1800 che oggi ospi­ta gli uffi­ci e il pun­to ven­di­ta del­la fat­to­ria.
Fat­to­ria Fib­biano è a con­duzione famil­iare, una famiglia con la pas­sione per la ter­ra con la chiara con­vinzione che l’am­bi­ente è una parte impor­tante del nos­tro pat­ri­mo­nio che va pro­tet­to e non sfrut­ta­to; Giuseppe, il padre, si prende cura dei vigneti e del­la cam­pagna, Mat­teo, il mag­giore dei due figli, è respon­s­abile del­la com­mer­cial­iz­zazione dei vini e suo fratel­lo Nico­la è l’enol­o­go che sovrin­tende all’in­tero proces­so di vinifi­cazione.
Il ter­reno viene trat­ta­to solo con fer­til­iz­zan­ti organi­ci e l’in­ter­ven­to umano è ridot­to al min­i­mo. La fat­to­ria è cer­ti­fi­ca­ta bio­log­i­ca.
Nei cir­ca 20 ettari vitati sono all­e­vati tut­ti vit­ig­ni autoc­toni: san­giovese, san­forte, canaio­lo, cilie­gi­o­lo, col­ori­no, ver­menti­no e colom­bana.

L’Azienda è tra le poche impeg­nate nel recu­pero di un vec­chio vit­ig­no, il San­forte, che solo di recente e sta­to iscrit­to nel Reg­istro Nazionale delle Vari­età di Vite. Stu­di geneti­ci e ampel­o­grafi­ci appro­fon­di­ti han­no, infat­ti, dimostra­to che in Toscana quel­lo che veni­va da sem­pre chiam­a­to ‘San­giovese forte’ in realtà era un vit­ig­no ben dis­tin­to dal San­giovese.

I Vini più rap­p­re­sen­ta­tivi del­la can­ti­na:

Fonte delle Donne IGT Toscana — 50% Colom­bana — 50% Ver­menti­no – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 70 q.li/ha. Vendem­mia man­uale nelle ore più fres­che dl giorno. Vinifi­cazione con raf­fred­da­men­to del pigia­to con CO2 per 24 ore e, dopo pigia­ture, fer­men­tazione a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta per cir­ca 30 giorni. Affi­na­men­to di 6 mesi in cemen­to e 6 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 50000

Rosè — IGT Toscana — 100% san­giovese – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 70 q.li/ha. Vendem­mia man­uale nelle ore più fres­che dl giorno. Vinifi­cazione con raf­fred­da­men­to del pigia­to a 8° per 24 ore e, dopo pigia­ture, fer­men­tazione a tem­per­atu­ra con­trol­la­ta per cir­ca 30 giorni in acciaio. Affi­na­men­to di 6 mesi in cemen­to e 6 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 10000

Mor­feo — Meto­do clas­si­co – pas dosè — 100% san­giovese – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 70 q.li/ha. Vendem­mia man­uale nelle ore più fres­che dl giorno. Vinifi­cazione con pigiatu­ra sof­fice delle uve con fer­men­tazione a basse tem­per­a­ture. Affi­na­men­to in acciaio fino all’imbottigliamento per la pre­sa di spuma. Per­ma­nen­za sui lievi­ti almeno 36 mesi. Bot­tiglie prodotte 10000

Le Pianette — IGT Toscana — 70% san­giovese, 30% col­ori­no – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 70 q.li/ha. Vendem­mia man­uale. Mac­er­azione sulle buc­ce di 10 giorni. Fer­men­tazione con lievi­ti indi­geni e fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca con affi­na­men­to di 4 mesi in cemen­to, suc­ces­si­va­mente 12 mesi in bot­ti di leg­no di Slavo­nia e infine 4 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 30000

Casali­ni — Chi­anti supe­ri­ore Docg — 80% san­giovese, 20% cilie­gi­o­lo – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 70 q.li/ha. Vendem­mia man­uale. Mac­er­azione sulle buc­ce di 10 giorni. Fer­men­tazione con lievi­ti indi­geni e fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca con affi­na­men­to di 4 mesi in cemen­to, suc­ces­si­va­mente 12 mesi in bot­ti di leg­no di Slavo­nia e infine 4 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 35000

Cilie­gi­o­lo — IGT Toscana — 100% cilie­gi­o­lo – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 70 q.li/ha. Vendem­mia man­uale. Mac­er­azione sulle buc­ce di 10 giorni. Fer­men­tazione con lievi­ti indi­geni e fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca con affi­na­men­to di 4 mesi in cemen­to, suc­ces­si­va­mente 12 mesi in bot­ti di leg­no di Slavo­nia e infine 4 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 8000

L’Aspetto — IGT Toscana — 50% san­giovese, 50% canaio­lo – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 50 q.li/ha. Vendem­mia man­uale. Mac­er­azione sulle buc­ce di 30 giorni. Fer­men­tazione con lievi­ti indi­geni e fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca con affi­na­men­to di 4 mesi in cemen­to, suc­ces­si­va­mente 16 mesi in bot­ti di leg­no di Slavo­nia e infine 4 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 12000

San­forte — IGT Cos­ta Toscana San­forte — 100% san­forte – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 50 q.li/ha. Vendem­mia man­uale. Mac­er­azione sulle buc­ce di 30 giorni. Fer­men­tazione con lievi­ti indi­geni e fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca con affi­na­men­to di 4 mesi in cemen­to, suc­ces­si­va­mente 12 mesi in bot­ti di leg­no di Slavo­nia e infine 12 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 7000

Cep­patel­la — Terre di Pisa San­giovese Doc — 100% san­giovese – Su suo­lo medio, ric­co di conchiglie marine. Den­sità d’impianto 5500/6000 ceppi/ha. Resa 50 q.li/ha. Vendem­mia man­uale. Mac­er­azione sulle buc­ce di 30 giorni. Fer­men­tazione con lievi­ti indi­geni e fer­men­tazione mal­o­lat­ti­ca con affi­na­men­to di 4 mesi in cemen­to, suc­ces­si­va­mente 30 mesi in bot­ti di leg­no di Slavo­nia e infine 12 mesi in bot­tiglia. Bot­tiglie prodotte 5000

Azien­da: Fat­to­ria Fib­biano
Ind­i­riz­zo: via Fib­biano, 2 – 56030 Ter­ric­ci­o­la (Pi)
Tele­fono: 0587 635677
e‑mail: wine@fattoria-fibbiano.it

Sito web: www.fattoria-fabbiano.it
Cer­ti­fi­cazioni: bio­log­i­ca
Pro­pri­etario: Famiglia Can­toni
Super­fi­cie colti­va­ta a vigne­to: 20 ettari

+Gallery
+Info
+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti