La cantina di Enza

Home  /  Azienda  /  Pagina Corrente
×Dettagli

Anche se a guardare la carta geografica Montemarano sembra essere tra i più defilati tra i comuni previsti nel disciplinare della DOCG Taurasi,

dall’ analisi della carta geologica messa a disposizione dell’Istituto Superiore per la Sicurezza e Protezione Ambientale (ISPRA) si evince come questa zona, unitamente a quella del confinante comune di Castelfranci, appartenente all’epoca del Toroniano superiore, sia quella maggiormente vocata alla coltivazione dell’Aglianico. Il fiume Calore che scorre a delineare questi territori, contribuisce a creare importanti escursioni termiche che conferiranno ai vini delle interessanti concentrazioni aromatiche, di fondamentale importanza per i lunghi affinamenti negli anni.
E’ questo il territorio della Cantina di Enza. L’azienda agricola è di antiche tradizioni e vi si coltivano i 5 ettari di vigne da 4 generazioni. Per anni conferitori delle uve a Feudi San Gregorio decidono di vinificare in proprio le uve nel 2009, producendo le prime bottiglie nel 2011. Oggi la responsabilità dell’azienda è di Enza Saldutti, che ha deciso di sgombrare il campo da tutti i vari consulenti che non rispecchiavano la filosofia famigliare che è quella del rispetto della terra e della natura e della cura della cantina senza alcun tipo di intervento.
L’azienda è a conduzione biologica certificata, segue i tempi dettati dalla natura, senza alcuna intromissione nel processo di vinificazione fino all’invecchiamento. L’azienda fa parte dell’associazione La Terra Trema.
I vitigni coltivati sono l’Aglianico, la Coda di Volpe Bianca, ma soprattutto la Coda di Volpe Rossa, vitigno ormai scomparso in Irpinia che Enza continua a vinificare in purezza preservandone l’estinzione.
I Vini più rappresentativi della cantina:

Quarta generazione – IGP Campania Coda di volpe bianca – Coda di volpe bianca 100% — Da vigna di meno di un ettaro con viti di età media di 70 anni in massima parte a piede franco. Densità d’impianto (ceppi/ha): 1000con resa di 70-100 q/ha. Vendemmia manuale in cassetta. Vinificato in acciaio con macerazione di 10-12 giorni spontanea e senza alcun controllo di temperatura. Affinamento 12 mesi in acciaio. Affinamento in bottiglia di circa 6 mesi. Bottiglie prodotte 600
Volpe rossa – Coda di volpe rossa 100% — Da vigna di circa mezzo ettaro con viti di età media di 70 anni in massima parte a piede franco. Densità d’impianto (ceppi/ha): 1000 -1200 circa con resa di 45-50 q/ha. Vendemmia manuale in cassetta. Vinificato in acciaio con macerazione di 15-20 giorni spontanea e senza alcun controllo di temperatura. Affinamento 24 mesi in barrique di rovere francese esausta da 225lt. Affinamento in bottiglia 12 mesi. Bottiglie prodotte 250
Passione – Aglianico 100% — da vigna di circa 2,50 ettari di età media di 20 anni con resa di 60-90 q.li/ha con densità d’impianto di 3000 ceppi/ha. Vendemmia manuale in cassetta. Vinificato in acciaio con macerazione di 15-20 giorni spontanea e senza alcun controllo di temperatura. Affinamento 12 mesi in vecchie botti grandi di castagno da 1600lt.Affinamento in bottiglia 12 mesi. Bottiglie prodotte 1400
Padre – Taurasi docg – Aglianico 100% — Da vigna di circa due ettari con viti di età media di 70 anni in massima parte a piede franco. Densità d’impianto (ceppi/ha): 1200 -1300 circa con resa di 65-70 q/ha. Vendemmia manuale e in cassetta. Vinificato in acciaio con macerazione spontanea e senza alcun controllo di temperatura. Affinamento primi 12 mesi in vecchia botte grande di castagno di circa 2250 lt e successivi 12 mesi in botte piccola di rovere esausta da 225lt. Affinamento in bottiglia 12 mesi. Bottiglie prodotte 1300

Azienda: La cantina di Enza
Indirizzo: c/da Torre, 7 – 83040- Montemarano AV
Telefono: 3395264143
e-mail: lacantina-dienza@libero.it
Certificazioni: biologica CCPB
Proprietario: Vincenzo Saldutti
Superficie coltivata a vigneto: 5 ettari

+Gallery
+Info

Pubblicato: 22 gennaio 2018

Autore:

Categoria: Azienda, Campania, Italia Meridionale, Provincia di Avellino, Vitigno Aglianico

+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti