La cantina di Enza

Home  /  Azienda  /  Pagina Corrente
×Dettagli

Anche se a guardare la car­ta geografi­ca Mon­temara­no sem­bra essere tra i più defi­lati tra i comu­ni pre­visti nel dis­ci­pli­nare del­la DOCG Taurasi,

dall’ anal­isi del­la car­ta geo­log­i­ca mes­sa a dis­po­sizione dell’Istituto Supe­ri­ore per la Sicurez­za e Pro­tezione Ambi­en­tale (ISPRA) si evince come ques­ta zona, uni­ta­mente a quel­la del con­fi­nante comune di Castel­fran­ci, apparte­nente all’epoca del Toro­ni­ano supe­ri­ore, sia quel­la mag­gior­mente voca­ta alla colti­vazione dell’Aglianico. Il fiume Calore che scorre a delin­eare questi ter­ri­tori, con­tribuisce a creare impor­tan­ti escur­sioni ter­miche che con­feri­ran­no ai vini delle inter­es­san­ti con­cen­trazioni aro­matiche, di fon­da­men­tale impor­tan­za per i lunghi affi­na­men­ti negli anni.
E’ questo il ter­ri­to­rio del­la Can­ti­na di Enza. L’azienda agri­co­la è di antiche tradizioni e vi si colti­vano i 5 ettari di vigne da 4 gen­er­azioni. Per anni con­fer­i­tori delle uve a Feu­di San Gre­go­rio deci­dono di vinifi­care in pro­prio le uve nel 2009, pro­ducen­do le prime bot­tiglie nel 2011. Oggi la respon­s­abil­ità dell’azienda è di Enza Sal­dut­ti, che ha deciso di sgom­brare il cam­po da tut­ti i vari con­sulen­ti che non rispec­chi­a­vano la filosofia famigliare che è quel­la del rispet­to del­la ter­ra e del­la natu­ra e del­la cura del­la can­ti­na sen­za alcun tipo di inter­ven­to.
L’azienda è a con­duzione bio­log­i­ca cer­ti­fi­ca­ta, segue i tem­pi det­tati dal­la natu­ra, sen­za alcu­na intro­mis­sione nel proces­so di vinifi­cazione fino all’invecchiamento. L’azienda fa parte dell’associazione La Ter­ra Trema.
I vit­ig­ni colti­vati sono l’Aglianico, la Coda di Volpe Bian­ca, ma soprat­tut­to la Coda di Volpe Rossa, vit­ig­no ormai scom­par­so in Irpinia che Enza con­tin­ua a vinifi­care in purez­za preser­van­done l’estinzione.
I Vini più rap­p­re­sen­ta­tivi del­la can­ti­na:

Quar­ta gen­er­azione – IGP Cam­pa­nia Coda di volpe bian­ca – Coda di volpe bian­ca 100% — Da vigna di meno di un ettaro con viti di età media di 70 anni in mas­si­ma parte a piede fran­co. Den­sità d’impianto (ceppi/ha): 1000con resa di 70–100 q/ha. Vendem­mia man­uale in cas­set­ta. Vini­fi­ca­to in acciaio con mac­er­azione di 10–12 giorni spon­tanea e sen­za alcun con­trol­lo di tem­per­atu­ra. Affi­na­men­to 12 mesi in acciaio. Affi­na­men­to in bot­tiglia di cir­ca 6 mesi. Bot­tiglie prodotte 600
Volpe rossa – Coda di volpe rossa 100% — Da vigna di cir­ca mez­zo ettaro con viti di età media di 70 anni in mas­si­ma parte a piede fran­co. Den­sità d’impianto (ceppi/ha): 1000 ‑1200 cir­ca con resa di 45–50 q/ha. Vendem­mia man­uale in cas­set­ta. Vini­fi­ca­to in acciaio con mac­er­azione di 15–20 giorni spon­tanea e sen­za alcun con­trol­lo di tem­per­atu­ra. Affi­na­men­to 24 mesi in bar­rique di rovere francese esaus­ta da 225lt. Affi­na­men­to in bot­tiglia 12 mesi. Bot­tiglie prodotte 250
Pas­sione – Aglian­i­co 100% — da vigna di cir­ca 2,50 ettari di età media di 20 anni con resa di 60–90 q.li/ha con den­sità d’impianto di 3000 ceppi/ha. Vendem­mia man­uale in cas­set­ta. Vini­fi­ca­to in acciaio con mac­er­azione di 15–20 giorni spon­tanea e sen­za alcun con­trol­lo di tem­per­atu­ra. Affi­na­men­to 12 mesi in vec­chie bot­ti gran­di di castag­no da 1600lt.Affinamento in bot­tiglia 12 mesi. Bot­tiglie prodotte 1400
Padre – Taurasi docg – Aglian­i­co 100% — Da vigna di cir­ca due ettari con viti di età media di 70 anni in mas­si­ma parte a piede fran­co. Den­si­tà d’impianto (ceppi/ha): 1200 ‑1300 cir­ca con resa di 65–70 q/ha. Vendem­mia man­uale e in cas­set­ta. Vini­fi­ca­to in acciaio con mac­er­azione spon­tanea e sen­za alcun con­trol­lo di tem­per­atu­ra. Affi­na­men­to pri­mi 12 mesi in vec­chia botte grande di castag­no di cir­ca 2250 lt e suc­ces­sivi 12 mesi in botte pic­co­la di rovere esaus­ta da 225lt. Affi­na­men­to in bot­tiglia 12 mesi. Bot­tiglie prodotte 1300

Azien­da: La can­ti­na di Enza
Ind­i­riz­zo: c/da Torre, 7 – 83040- Mon­temara­no AV
Tele­fono: 3395264143
e‑mail: lacantina-dienza@libero.it
Cer­ti­fi­cazioni: bio­log­i­ca CCPB
Pro­pri­etario: Vin­cen­zo Sal­dut­ti
Super­fi­cie colti­va­ta a vigne­to: 5 ettari

+Gallery
+Info

Pubblicato: 22 Gennaio 2018

Autore:

Categoria: Azienda, Campania, Italia Meridionale, Provincia di Avellino, Vitigno Aglianico

+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti