La Vendemmia del Cortona Doc

Home  /  Blog  /  Pagina Corrente
×Dettagli

Cortona Doc: al via la vendemmia 2015 all’insegna di una buona annata

Sono pos­i­tive le pre­vi­sioni di anna­ta fat­te dalle aziende del Con­sorzio Vini Cor­tona
Vigneti Cortona Doc
Nei vigneti di Cor­tona si rac­col­go­no le prime uve (bianchi e Mer­lot). Per il Syrah, vit­ig­no principe del­la Denom­i­nazione, si aspet­tano i pri­mi di set­tem­bre. Il cal­do di luglio ha com­pro­mes­so l’eccellenza in vigna, ma il lavoro di questi giorni saprà sicu­ra­mente bilan­cia­re sul­la qual­ità finale.
 
Sarà una vendem­mia all’insegna del calo delle uve rac­colte quel­la che è già com­in­ci­a­ta nel ter­ri­to­rio del­la Denom­i­nazione del­la Cor­tona Doc. Men­tre in vigna si rac­col­go­no le uve bianche e i Mer­lot, le aziende del Con­sorzio Vini Cor­tona inviano le prime indi­cazioni cir­ca l’annata in cor­so. Un dato con­di­vi­so è il calo delle quan­tità, che al momen­to è cal­co­la­to in pre­vi­sione sul ‑10% rispet­to allo scor­so anno. Un calo dipeso soprat­tut­to dalle alte tem­per­a­ture e la sic­c­ità che si sono reg­is­trati nel mese di luglio, uno dei più cal­di degli ulti­mi cinquant’anni, e nei pri­mi giorni di agos­to. Meno quan­tità sig­nifi­ca qual­ità migliore.

Anche se non sarà un’annata stra­or­di­nar­ia, come si pre­sen­ta­va fino al mese di giug­no quan­do dal pun­to di vista cli­mati­co ed evo­lu­ti­vo il vigne­to era per­fet­to, il 2015, se l’an­da­men­to cli­mati­co delle prossime set­ti­mane sarà favorev­ole, darà comunque dei buoni vini a Cor­tona. Entran­do nei det­tagli tec­ni­ci, l’annata 2015 ha vis­to la veg­e­tazione delle viti in anticipo di cir­ca una set­ti­mana rispet­to alla media sta­gionale con una otti­ma cac­cia­ta e una buona fior­it­u­ra. Il cli­ma di giug­no ha per­me­s­so anche una buona alle­ga­gione alla quale ha fat­to segui­to un’ottima inva­iatu­ra. Di grande liv­el­lo anche la fase finale del­la mat­u­razione delle uve, anche se il cal­do di luglio ha costret­to le aziende ha selezionare un minor numero di grap­poli a scapi­to, come det­to, del­la quan­tità finale delle uve rac­colte. Nes­suna malat­tia in vigna, con assen­za di oidio, pochissi­mi attac­chi di per­onospo­ra e tig­no­la.

Il cal­do com­porterà anche un leg­gero aumen­to del­la gradazione delle uve, con un gra­do babo in media più alto di 2 o 3 pun­ti rispet­to alla media sta­gionale degli altri anni. E’ comunque otti­ma la pre­vi­sione delle uve in rac­col­ta. «Il cli­ma degli ulti­mi anni è sicu­ra­mente il nos­tro peg­gior nemi­co – spie­ga il Pres­i­dente del Con­sorzio Vini Cor­tona, Mar­co Gian­noni – ma la tec­ni­ca in cam­po e l’esperienza in can­ti­na ormai fan­no si che le aziende abbiano gli stru­men­ti per fron­teggia­re even­tu­ali pic­chi di cal­do come ce ne sono sta­ti quest’anno e pur inci­den­do sul­la quan­tità, si riesce sem­pre a portare in can­ti­na uve di liv­el­lo qual­i­ta­ti­vo medio-alto».

Vendem­mia a Cor­tona vuol dire anche impiego. Sono centi­na­ia infat­ti gli avven­tizi, soprat­tut­to stu­den­ti e gio­vani, che in questi giorni stan­no con­tribuen­do al lavoro delle aziende. Il vino a Cor­tona rap­p­re­sen­ta infat­ti sem­pre di più un impor­tante indot­to eco­nom­i­co. Dal­la creazione del­la Doc Cor­tona le aziende si sono molti­pli­cate di anno in anno e il set­tore ha richiam­a­to numerosi inves­ti­men­ti. Attual­mente ven­gono prodotte in media oltre un mil­ione di bot­tiglie all’anno, men­tre il val­ore eco­nom­i­co, con un fat­tura­to medio che supera i 3 mil­ioni di euro. Oltre 500 sono gli addet­ti ai lavori coin­volti, sen­za con­tare l’indotto (tra tur­is­mo e aziende arti­giane) che rap­p­re­sen­ta per questo bor­go toscano. A liv­el­lo di mer­cati nel 2014 la bilan­cia è prote­sa ver­so l’estero per il 60% cir­ca. Usa, Nord Europa sono i prin­ci­pali mer­cati, ma sono in cresci­ta il Cana­da, Brasile, Cina e Giap­pone. La restante fet­ta per­centuale va in Italia, Toscana, Lom­bar­dia e Lazio in par­ti­co­lare.

+Gallery
+Correlati
+Info

Pubblicato: 27 Agosto 2015

Autore:

Categoria: Blog, Eventi, Pubblicazioni Scientifiche

Tags: ,

+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti