Osservatorio del Vino italiano

Home  /  Blog  /  Pagina Corrente
×Dettagli

L’Unione Ital­iana Vini ha pre­sen­ta­to oggi l’Osser­va­to­rio del Vino Ital­iano, real­iz­za­to in part­ner­ship con Ismea e l’U­ni­ver­sità Boc­coni

Durante l’even­to a cura di Wine Mon­i­tor-Nomis­ma sono sta­ti illus­trati i risul­tati di una indagine sul mer­ca­to nazionale del vino (Hore­ca e Gdo) e una sur­vey sul con­suma­tore ital­iano

12310613_10205372043596744_2667380079703454129_n

“Nasce l’Osservatorio del Vino ital­iano, il pri­mo e uni­co pun­to di rifer­i­men­to isti­tuzionale per la rac­col­ta, l’analisi, il com­men­to e la dif­fu­sione dei dati sta­tis­ti­ci del set­tore vitivini­co­lo, sia sul fronte pro­dut­ti­vo che su quel­lo dei mer­cati inter­no e inter­nazionale.”

“Si trat­ta di un’iniziativa inedi­ta per il nos­tro Paese e di fon­da­men­tale impor­tan­za per un com­par­to pro­dut­ti­vo che oggi rap­p­re­sen­ta l’eccellenza dell’intero “sis­tema Italia”, ma che sof­fre la man­can­za di un fonte di ril­e­vazione, com­men­to e dif­fu­sione di dati sta­tis­ti­ci del set­tore fon­dati e garan­ti­ti isti­tuzional­mente”.

Con queste parole Domeni­co Zonin, pres­i­dente di Unione Ital­iana Vini, annun­cia la nasci­ta del­l’Osser­va­to­rio del Vino ital­iano, pre­sen­ta­to uffi­cial­mente oggi da Unione Ital­iana Vini pres­so la sede del Min­is­tero delle politiche agri­cole ali­men­ta­ri e fore­stali (via XX set­tem­bre 20, Roma), insieme a Ismea e Sda Boc­coni, part­ners del prog­et­to, con la parte­ci­pazione del Vice Min­istro delle politiche agri­cole ali­men­ta­ri e fore­stali, Sen. Andrea Oliv­ero.

Sono segui­ti gli inter­ven­ti di appro­fondi­men­to delle prime indagi­ni pro­mosse dall’Osservatorio a cura di Fabio del Bra­vo, Ismea; Sil­via Zuc­coni, Nomis­ma Wine Mon­i­tor; Denis Pan­ti­ni, Nomis­ma Wine Mon­i­tor. Pre­sen­ti alcu­ni tra i più autorevoli rap­p­re­sen­tan­ti isti­tuzion­ali e del mon­do vitivini­co­lo a liv­el­lo nazionale.

“La novità di questo Osser­va­to­rio – sot­to­lin­ea il Pres­i­dente Domeni­co Zonin – è che l’elaborazione sta­tis­ti­ca viene effet­tua­ta sul­la base dei dati trasmes­si dalle aziende a caden­za peri­od­i­ca. Tut­to ciò garan­tisce alle stesse imp­rese il van­tag­gio di avere anal­isi di mer­ca­to aggior­nate e affid­abili in gra­do di rispon­dere tem­pes­ti­va­mente alle esi­gen­ze infor­ma­tive nec­es­sarie per ori­entare le strate­gie com­mer­ciali e di mar­ket­ing delle mod­erne aziende del set­tore. Con l’Osservatorio del Vino, inoltre, vogliamo offrire alle isti­tuzioni un quadro aggior­na­to e cor­ret­to del mer­ca­to del vino indis­pens­abile per oper­are scelte nor­ma­tive e di rego­lazione adeguate alla realtà. Attra­ver­so questo lavoro inten­di­amo costru­ire un luo­go priv­i­le­gia­to per ani­mare il dibat­ti­to strate­gi­co sul set­tore vitivini­co­lo in Italia”.

Le prime attiv­ità di ricer­ca effet­tuate dall’Osservatorio, ripor­tano che il 64% del con­sumo di vino è domes­ti­co, soprat­tut­to durante i pasti (72%). Il dato sulle ven­dite di vino nel canale del “fuori-casa” (Hore­ca, che in Italia rap­p­re­sen­ta il 38% delle ven­dite totali) risul­ta in cresci­ta nel III° trimestre 2015 rispet­to allo stes­so peri­o­do dell’anno prece­dente: +3,1% nei volu­mi e + 2,3% nei val­ori, con­tro una ten­den­za all’opposto neg­a­ti­va sul ver­sante dei val­ori per il canale off-trade (e quin­di GDO in prim­is, che rap­p­re­sen­ta il 64% delle ven­dite totali) sem­pre riferi­ta allo stes­so inter­val­lo tem­po­rale che sac­ri­fi­ca il ‑3,9% in vol­ume per man­tenere un + 0,9% in val­ore.

“Il vino si con­fer­ma la pun­ta di dia­mante del nos­tro set­tore agroal­i­menta­re — ha dichiara­to Raf­faele Bor­riel­lo, Diret­tore Gen­erale Ismea — un com­par­to che, gra­zie all’elevata propen­sione all’export e alla sua inna­ta capac­ità di rac­con­tare la sto­ria del ter­ri­to­rio di orig­ine, fa da gui­da per l’intero made Italy sui mer­cati esteri. Le esportazioni di vino nel 2015 potreb­bero rag­giun­gere un risul­ta­to record di 5,5 mil­iar­di di euro, met­ten­do a seg­no un aumen­to di cir­ca il 7% sul dato del 2014. Un fat­tore impor­tante di questo suc­ces­so è sta­ta la spin­ta del­la grande vet­ri­na mon­di­ale dell’EXPO a cui si sono affi­an­cate una serie di mis­ure per l’internazionalizzazione varate dal Gov­er­no che las­ciano ben sper­are anche per il 2016, nonos­tante le incertezze legate alle ten­sioni geo politiche in atto e alla crisi di molte economie extra Ue. In questo con­testo, l’istituzione di un Osser­va­to­rio del vino, anche gra­zie al con­trib­u­to di enti di ricer­ca, isti­tuzioni e uni­ver­sità, potrà raf­forzare ques­ta ten­den­za, met­ten­do a dis­po­sizione delle aziende ele­men­ti conosc­i­tivi e pre­vi­sion­ali che ser­vono a poten­ziare le strate­gie com­mer­ciali”.

“Il Wine Man­age­ment Lab – aggiunge Andrea Rea, Respon­s­abile Wine man­age­ment lab SDA Boc­coni — rap­p­re­sen­ta l’im­peg­no con­cre­to di Sda Boc­coni per il vino ital­iano. Per con­quistare la lead­er­ship inter­nazionale, l’at­tiv­ità di gen­er­azione di conoscen­ze è fon­da­men­tale per raf­forzare la pecu­liare capac­ità impren­di­to­ri­ale ital­iana nel­la com­p­lessa com­pe­tizione inter­nazionale. La part­ner­ship con UIV e Ismea per l’Osser­va­to­rio del Vino pro­pone un mod­el­lo effi­cace di ricer­ca, che inte­gra com­pe­ten­ze qual­ifi­cate, net­work e acces­si­bil­ità del­l’in­for­mazione”.

L’Osservatorio del Vino è un prog­et­to pro­mosso da Unione Ital­iana Vini — che rap­p­re­sen­ta più del 50% del fat­tura­to nazionale nel set­tore del com­mer­cio vini­co­lo e l’85% dell’export — con la part­ner­ship strate­gi­ca di ISMEA e SDA Boc­coni-Wine Man­age­ment Lab, e la parte­ci­pazione tec­ni­ca di Wine Mon­i­tor-Nomis­ma. Il prog­et­to dell’Osservatorio nasce sul­la scia di una col­lab­o­razione qua­si ven­ten­nale tra UIV ed ISMEA nel ril­e­va­men­to ed anal­isi di alcu­ni dati del set­tore con l’obiettivo di allargar­ne la base di mon­i­tor­ag­gio del mer­ca­to e inte­grar­la, gra­zie al sup­por­to di SDA Boc­coni-Wine Man­age­ment Lab, con anal­isi di mar­ket­ing ed indi­cazioni strate­giche utili per le imp­rese.

+Gallery
+Correlati
+Info

Pubblicato: 11 Dicembre 2015

Autore:

Categoria: Blog, Eventi

Tags:

+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti