Pietrasanta Vini d’autore Terre d’Italia

Home  /  Blog  /  Pagina Corrente
×Dettagli

imagel

Dopo il grande suc­ces­so del­lo scor­so anno, al via la sec­on­da edi­zione del­l’even­to luc­ch­ese. Si ripro­pone un appun­ta­men­to divenu­to già imperdi­bile per gli appas­sion­ati del grande vino ital­iano e per gli oper­a­tori del set­tore enogas­tro­nom­i­co

 

Domeni­ca 18 e lune­di 19 mag­gio saran­no schierati, nel sug­ges­ti­vo Chiostro di S. Agosti­no in pieno cen­tro stori­co di Pietrasan­ta, in provin­cia di Luc­ca, 70 pro­dut­tori prove­ni­en­ti da tut­ta Italia con oltre 350 etichette da sco­prire e degustare insieme, per un viag­gio all’in­seg­na del Bac­co più gus­toso. Gra­zie alla scrupolosa selezione dei parte­ci­pan­ti, essi arriver­an­no pres­soché da ogni regione per essere per­sonal­mente pre­sen­ti e rac­con­tare i loro vini e i loro ter­ri­tori.

Pietrasan­ta Vini d’Au­tore dunque pren­derà anco­ra vita in uno dei borghi più vivaci del­la Ver­sil­ia, meta di un tur­is­mo amante del bel­lo e del buono; un paese che van­ta un’an­ti­ca propen­sione per l’arte, inizia­ta con Michelan­ge­lo e giun­ta ai giorni nos­tri gra­zie a firme quali Botero e Mitoraj: basti pen­sare che pro­prio nel­la Chiesa di San­t’Agosti­no e nel­lo stes­so chiostro nei giorni del­la man­i­fes­tazione sarà pos­si­bile ammi­rare una mostra ded­i­ca­ta allo scul­tore mes­si­cano Gus­ta­vo Aceves e che vedrà pro­tag­o­nisti i suoi mon­u­men­tali cav­al­li, sim­bo­lo del­la vita.

A rap­p­re­sentare i gran­di ter­roir ital­iani ed una selezione eclet­ti­ca, var­ie­ga­ta e sti­molante del­la pro­duzione d’ec­cel­len­za del nos­tro Bel Paese, ci saran­no anche quest’an­no (con impor­tan­ti new entry) le bol­licine di Fran­ci­a­cor­ta, i gran­di bianchi di Friuli ed Alto Adi­ge, gli autoc­toni Ver­menti­no (da Luni alla Sardeg­na), e poi Soave, Piga­to, Fiano di Avel­li­no, Gre­co di Tufo, Etna Bian­co. In rosso, for­tis­si­ma la pat­tuglia delle Langhe dei Baro­lo e dei Bar­baresco, ci sarà la Valpo­li­cel­la con i gran­di Amarone, ci saran­no i Lam­br­us­co d’au­tore e i gran­di rossi del sud che arriver­an­no dal­l’Abruz­zo del Mon­tepul­ciano alla Sicil­ia del­l’Et­na e del Nero d’Avola, fino alla Sardeg­na del Can­nonau. Oltre, nat­u­ral­mente, ad una bel­la com­pagine prove­niente dai migliori ter­roir toscani.

Uno spazio spe­ciale sarà ded­i­ca­to alla gas­trono­mia, ani­ma­ta da veri e pro­pri arti­giani del gus­to, dai quali sarà pos­si­bile assag­gia­re ed acquistare le loro golose creazioni fat­te di salu­mi, eccel­len­ze di cin­ta senese, for­mag­gi e pic­can­ti preparazioni.

E ques­ta nuo­va edi­zione por­ta con sé anche due impor­tan­ti novità!

La pri­ma riguar­da le vec­chie annate, una fines­tra preziosa che si aprirà su milles­i­mi meno recen­ti — quan­do non pro­prio “d’epoca” — delle varie pro­duzioni, men­tre la sec­on­da è un omag­gio ded­i­ca­to ai big fuori del­lo Sti­vale, ovvero una degus­tazione di vini del­la Loira — che si svol­gerà nel­la Sala dell’Annunziata lunedì 19 alle ore 15 — cura­ta e gui­da­ta dall’agronomo ed enol­o­go Lam­ber­to Tosi. Uno sti­molante excur­sus su alcune denom­i­nazioni di grande forza comu­nica­ti­va e sen­so del ter­ri­to­rio, frut­to di pic­coli ma gran­di pro­dut­tori. I posti disponi­bili, ad ingres­so libero, saran­no solo ven­ti, un cadeau offer­to ai vis­i­ta­tori che per pri­mi si prenoter­an­no lunedì 19 mag­gio all’ingresso del­l’even­to

La man­i­fes­tazione è sup­por­t­a­ta dal Comune di Pietrasan­ta ed è idea­ta ed orga­niz­za­ta dal grup­po che dal 1999 dà for­ma e sostan­za alla tes­ta­ta on line L’Ac­quaBuona, spe­cial­iz­za­ta nel­l’in­for­mazione e nell’approfondimento su enogas­trono­mia ed agroal­i­menta­re di qual­ità, rac­con­tati in pre­sa diret­ta e con immu­ta­ta pas­sione. Un grup­po che è anche ideatore ed orga­niz­za­tore, da ben sette anni, di Terre di Toscana, ossia del­la più impor­tante ker­messe ital­iana ded­i­ca­ta al vino toscano, dove ogni anno pren­dono parte 130 pro­dut­tori e 3000 vis­i­ta­tori tra gior­nal­isti, buy­er, ris­tora­tori, enote­cari, dis­trib­u­tori, som­me­li­er ed appas­sion­ati.

Le aziende parte­ci­pan­ti:

Adri­ano Mar­co e Vit­to­rio (Piemonte – Langhe), Bellav­ista (Lom­bar­dia – Fran­ci­a­cor­ta), Bruna (Lig­uria – Riv­iera Lig­ure di Ponente), Gas­pare Busce­mi (Friuli – Col­lio) – Ca’ dei Frati (Lom­bar­dia – Lugana), Can­ti­na del­la Vol­ta (Emil­ia ‑Mod­e­na), Can­ti­na di Sor­bara (Emil­ia – Sor­bara), Can­ti­na di Ter­lano (Alto Adi­ge – Ter­lano), Can­tine Di Mar­zo (Cam­pa­nia – Irpinia), Can­tine Fer­rari (Trenti­no), Casavyc (Toscana – Marem­ma), Castel­lo di But­trio (Friuli – Col­li Ori­en­tali del Friuli), Castel­lo di Neive (Piemonte – Langhe), Castel­lo Vic­chiomag­gio (Toscana – Chi­anti Clas­si­co), Clara­bel­la (Lom­bar­dia – Fran­ci­a­cor­ta), Colteren­zio (Alto Adi­ge), Con­ta­di Castal­di (Lom­bar­dia – Fran­ci­a­cor­ta), Dipoli Peter (Alto Adi­ge – Egna), Drius (Friuli – Col­lio e Ison­zo), Elio Gras­so (Piemonte – Langhe), Ettore Ger­mano (Piemonte – Langhe), Falken­stein (Alto Adi­ge – Val Venos­ta), Fat­to­ria di Magliano (Toscana – Marem­ma), Felsi­na (Toscana – Chi­anti Clas­si­co), Fir­ri­a­to (Sicil­ia – Tra­pani, Etna e Iso­la di Fav­i­g­nana), Gia­comel­li (Lig­uria – Col­li di Luni), Gini (Vene­to – Soave), Gri­fal­co (Basil­i­ca­ta – Vul­ture), Gul­fi (Sicil­ia – Pachi­no), Hart­mann Donà (Alto Adi­ge – Mer­a­no), I Clivi (Friuli – Col­lio e Col­li Ori­en­tali), Il Mosnel (Lom­bar­dia – Fran­ci­a­cor­ta), Ka* Manc­iné (Lig­uria – Dol­ceac­qua), La Bel­lan­otte (Friuli – Ison­zo), La Fral­lu­ca (Toscana – Suvere­to), La Mon­ti­na (Lom­bar­dia – Fran­ci­a­cor­ta), La Pietra del Foco­lare (Lig­uria – Col­li di Luni), Leone De Cas­tris (Puglia – Salen­to), Le Roc­che del Gat­to (Lig­uria – Riv­iera Lig­ure di Ponente), Lis Ner­is (Friuli – Ison­zo), Mas­cia­rel­li (Abruz­zo), Mora & Memo (Sardeg­na – Ser­diana), Mura (Sardeg­na – Gal­lu­ra), Man­ni Nöss­ing (Alto Adi­ge – Valle Isar­co), Paitin (Piemonte – Langhe), Pala (Sardeg­na – Ser­diana), Parus­so (Piemonte – Langhe), Pas­sopis­cia­ro (Sicil­ia – Etna), Ermes Pavese (Valle d’Aosta – Morgex), Petra (Toscana – Suvere­to), Pic­chioni Andrea (Lom­bar­dia – Oltrepò Pavese), Pietradolce (Sicil­ia – Etna), Piet­roso (Toscana – Mon­tal­ci­no), Pojer e San­dri (Trenti­no), Pra (Vene­to – Soave), Roagna (Piemonte – Langhe), Ron­co del Gel­so (Friuli – Ison­zo), Rug­geri (Vene­to – Val­dob­bi­adene), Suavia (Vene­to – Soave), Tenu­ta Anfos­so (Lig­uria – Dol­ceac­qua), Tenu­ta Castel­buono (Umbria – Mon­te­fal­co), Tenu­ta La Badi­o­la (Toscana – Cas­tiglione del­la Pesca­ia), Tenute Cisa Asi­nari March­esi di Gresy (Piemonte – Langhe), Torre dei Beati (Abruz­zo – Lore­to Apruti­no), Traerte-Vadi­a­per­ti (Cam­pa­nia – Irpinia), Travagli­ni (Piemonte – Gat­ti­nara), Vajra (Piemonte – Langhe), Veni­ca & Veni­ca (Friuli – Col­lio), Zena­to (Vene­to – Lugana e Valpo­li­cel­la)

Luoghi, orari ed infor­mazioni:

Chiostro di Sant’Agostino – Piaz­za Duo­mo – Pietrasan­ta (LU)

domeni­ca 18 mag­gio: ore 11,30 – 19,30

lunedì 19 mag­gio: ore 11,30 – 18,30

Ingres­so €20, ridot­to (€15) per i soci AIS, FISAR, ONAV, SLOW FOOD, TOURING e abbon­ati al notiziario de L’AcquaBuona

www.acquabuona.it

+Gallery
+Info

Pubblicato: 13 Maggio 2014

Autore:

Categoria: Blog, Eventi

+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti