PODERE CASACCIA – SINE FELLE

Home  /  Azienda  /  Pagina Corrente
×Dettagli

Az Agr Moretti Nel 1999 Rober­to Moret­ti acquista ques­ta pro­pri­età di cir­ca 12 ettari sulle colline di Scan­dic­ci per colti­vare la sua pas­sione per la ter­ra e la natu­ra trasmes­sagli dal­la famiglia di anti­ca tradizione vitivini­co­la. Inizial­mente non c’era in Rober­to l’idea di diventare vitic­ul­tore, ma a poco a poco la pas­sione per il vino e per la natu­ra, in questo ben sup­por­t­a­to da Lucia Mori, han­no por­ta­to Rober­to a real­iz­zare il deside­rio di esprimere la sua per­son­al­ità attra­ver­so il suo vino. Un vino nat­u­rale, prodot­to da uve da col­ture bio­d­i­namiche, frut­to di un atten­to lavoro man­uale sia in vigna che in can­ti­na in asso­lu­ta assen­za di inter­ven­ti chimi­ci, con il solo uso di pic­cole quan­tità di zol­fo di miniera e di rame.
Rober­to si occu­pa in pri­ma per­sona di tutte le fasi pro­dut­tive, del­la potatu­ra e del­la conci­mazione con l’utilizzo del sovescio di legu­mi­nose e dei preparati bio­d­i­nam­i­ci. Le vigne, con un’età che va dai 30 ai 50 anni, sono impiantate a san­giovese, canaio­lo, giac­chè, mal­va­sia nera , treb­biano, mal­va­sia toscana e un pic­co­lo appez­za­men­to a chardon­nay. Le uve ven­gono rac­colte man­ual­mente, e poste a mac­er­are per 24–48 ore. Al ter­mine del­la fer­men­tazione, ottenu­ta rig­orosa­mente con lievi­ti autoc­toni e “gov­er­na­ta” con ripetu­ti rimon­tag­gi e fol­la­ture, il vino, sep­a­ra­to dalle vinac­ce, viene tenu­to sulle fec­ce fini, man­tenute in sospen­sione con fre­quen­ti “baton­age” , fino al momen­to del­la mat­u­razione in botte o in bar­rique. Numerosi travasi, in bio­d­i­nam­i­ca non sono ammes­si fil­trag­gi, con­sentono di rimuo­vere la mag­gior parte dei deposi­ti pri­ma dell’imbottigliamento. Le fasi del­la pro­duzione, dal­la rac­col­ta man­uale all’imbottigliamento, ven­gono svolte intera­mente in Azien­da.
I Vini più rap­p­re­sen­ta­tivi del­la can­ti­na:

Chi­anti DOCG – san­giovese, canaio­lo, giac­chè – vinifi­cazione in uvag­gio con rimon­tag­gi fre­quen­ti per cir­ca 20 giorni. Svinatu­ra con suc­ces­si­va per­ma­nen­za su fec­cia fine con baton­age. Affi­na­men­to in bot­ti di rovere francese di medie dimen­sioni (10 Hl), 6 mesi di bot­tiglia.
Chi­anti DOCG ris­er­va – san­giovese, canaio­lo, mal­va­sia nera – vinifi­cazione in uvag­gio con rimon­tag­gi fre­quen­ti per cir­ca 20 giorni. Svinatu­ra con suc­ces­si­va per­ma­nen­za su fec­cia fine con baton­age. Affi­na­men­to 18 mesi di bar­riques di 2° pas­sag­gio, 6 mesi di bot­tiglia.
IGT Toscana rosso – san­giovese, canaio­lo, mal­va­sia nera, giac­chè – vinifi­cazione in uvag­gio con rimon­tag­gi fre­quen­ti per cir­ca 20 giorni. Svinatu­ra con suc­ces­si­va per­ma­nen­za su fec­cia fine con baton­age. Affi­na­men­to in bot­ti di rovere francese di medie dimen­sioni (10 Hl), 6 mesi di bot­tiglia.
IGT Toscana rosso bar­rique – san­giovese, canaio­lo, mal­va­sia nera – uve rac­colte con lieve sovra­mat­u­razione vinifi­cazione in uvag­gio con rimon­tag­gi fre­quen­ti per cir­ca 20 giorni. Svinatu­ra con suc­ces­si­va per­ma­nen­za su fec­cia fine con baton­age. Affi­na­men­to 24 mesi di bar­riques di 2° pas­sag­gio, 6 mesi di bot­tiglia.
Vin­san­to del Chi­anti Doc – treb­biano, mal­va­sia toscana – le uve, ven­gono fat­te appas­sire appese in locale ben areato. A fine Dicem­bre ven­gono pres­sate e il mosto trasfer­i­to in pic­cole bot­ti dove riman­gono per 3 o più anni.
IGT Toscana bian­co – pas­si­to bian­co – chardon­nay, mal­va­sia toscana – le uve, lieve­mente botri­tiz­zate, vendem­mi­ate tar­di­va­mente, ven­gono appas­site in locale ben areato. A Dicem­bre ven­gono pres­sate e il mosto trasfer­i­to in bar­riques per una lenta e pro­l­un­ga­ta fer­men­tazione, per oltre un anno.
Affi­na­men­to in bar­riques per 1 anno, bot­tiglia per alcu­ni mesi.
IGT pas­si­to rosso – san­giovese, canaio­lo – da uve appas­site in pianta. Vinifi­cazione in uvag­gio, mac­er­azione sulle buc­ce, svinatu­ra, torchiatu­ra e suc­ces­si­va fer­men­tazione in bar­rique di rovere francese.

Azien­da: PODERE CASACCIA DI MORETTI E MORI LUCIA S.S.
Ind­i­riz­zo: via di Tri­ozzi 41 — Stra­da Vic­i­nale delle Querce 50018 Scan­dic­ci (Fi)
Tele­fono: 0557300419
Fax: 0557300419
E‑mail: sinefelle@libero.it
Sito web: www.agricolamoretti.it
Cer­ti­fi­cazioni: bio­d­i­nam­i­ca
Pro­pri­etario: Rober­to Moret­ti
Super­fi­cie colti­va­ta a vigne­to: 4 ettari

+Gallery
+Info
+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti