Valli Unite

Home  /  Azienda  /  Pagina Corrente
×Dettagli

valli unite La coop­er­a­ti­va nasce negli anni ’70 su inizia­ti­va dei soci fonda­tori, Ottavio Enri­co e Cesare, tre ragazzi di famiglie di tradizione con­tad­i­na, che deci­dono “mod­i­fi­care” il sis­tema che costringe­va a las­cia­re la pro­pria ter­ra per cer­care lavoro nelle cit­tà. Un prog­et­to, uno stile di vita basato sul­la con­di­vi­sione in un ambi­ente ances­trale dove il bosco è anco­ra dom­i­nante; un eco­sis­tema in armo­nia con la natu­ra mod­i­fi­ca­to dal­la mano umana solo dove stret­ta­mente nec­es­sario. Val­li Unite soni 100 ettari di ter­ra con­dot­ta con il meto­do bio­logi­co dal 1981, gesti­ta con il meto­do coop­er­a­ti­vo. Oggi la coop­er­a­ti­va è un nucleo di 30 per­sone che vive di agri­coltura ove l’allevamento e la viti­coltura sono i set­tori trainan­ti. I vigneti di cir­ca 18 ettari sono con­dot­ti con la ricer­ca del­la pre­ven­zione e dell’equilibrio con il pro­gres­si­vo abban­dono delle molte aggiunte per­me­sse dal sis­tema del­la cer­ti­fi­cazione bio­log­i­ca ICEA. Gran parte del lavoro in vigna è man­uale e tale da rispettare ambi­ente, lavo­ra­tori, con­suma­tori ed è ban­di­to qual­si­asi trat­ta­men­to chim­i­co, col solo ricor­so a rame, zol­fo e piretro con­te­nen­do i trat­ta­men­ti ai liv­el­li più bassi pos­si­bile, di lun­ga al di sot­to dei lim­i­ti imposti dal dis­ci­pli­nare bio­logi­co. In vendem­mia la rac­col­ta delle uve è man­uale con selezione . . In can­ti­na non si uti­liz­za tec­niche inva­sive come fil­trazioni ster­ili, chiar­i­fiche o lievi­ti selezionati. Dal 2010 nes­sun vino rosso con­tiene aggiunte: le fer­men­tazioni sono spon­ta­nee con lievi­ti autoc­toni, non vi è alcu­na fil­trazione, uso di bril­lan­tan­ti e chiar­i­f­i­can­ti, nes­suna aggiun­ta di solfi­ti. Dal 2013 ven­gono elim­i­nati i lievi­ti indus­tri­ali anche nel­la vinifi­cazione in bian­co otte­nen­do vini più nat­u­rali sen­za fil­trazioni e con la sola aggiun­ta di metabisolfi­to di potas­sio in pic­cole dosi (sol­forosa totale < 50 mg/l sec­on­do l’annata). I Vini più rap­p­re­sen­ta­tivi del­la can­ti­na: Derthona – tim­o­ras­so 100% – resa 50 q/ha fer­men­tazione e mat­u­razione 50% acciaio 50% in botte grande di aca­cia (leg­no prove­niente dall’azienda) con lievi­ti nat­u­rali Mon­te­soro – tim­o­ras­so 100% – da uve stra­ma­ture fer­men­tazione 1 anno in acciaio sulle fec­ce fini, 1 anno di riposo in bot­tiglia. San Vito – tim­o­ras­so 100% – resa 50 q/ha fer­men­tazione 9 mesi in acciaio sulle fec­ce fini, 2 anno di riposo in bot­tiglia. Ciapè – cortese 100% – resa 70 q/ha vino gio­vane ven­du­to dopo un breve peri­o­do di affi­na­men­to in bot­tiglia Alle­gret­to – cortese con un min­i­mo di favorita – resa 88 q/ Vino friz­zante con rifer­men­tazione del­la base bian­ca sia con il meto­do mar­tinot­ti che col meto­do ances­trale. La base di vino bian­co viene assem­bla­ta con il mosto tenu­to in fri­go a 5°C e fat­ta rifer­mentare in auto­clave o in bot­tiglia a sec­on­da del meto­do scel­to. Gaitù – bar­bera 100% – resa 30–80 q/ha 8 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to cemen­to e acciaio. Lievi­ti autoc­toni. Sen­za solfi­ti aggiun­ti Mon­tale – bar­bera 84% mer­lot 12% ancel­lot­to 2% croat­i­na 2% – 12 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to in ton­neaux di rovere di 500l. Lievi­ti autoc­toni. Dio­gene – dol­cet­to 100% – resa 90 q/ha 9 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to cemen­to e acciaio. Lievi­ti autoc­toni. Sen­za solfi­ti aggiun­ti Piac­era – dol­cet­to 100% – resa 80 q/ha 10 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to in bot­ti da 16hl per 6 mesi e poi in bot­tiglia. Lievi­ti autoc­toni. Sen­za solfi­ti aggiun­ti Mar­mote – croat­i­na 100% – resa 80 q/ha 8 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to 12 mesi in acciaio. Brisca – bar­bera 60% mer­lot 40% – resa 90 q/ha 15 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to 10 mesi in ton­neaux. Vighet – bar­bera 100% – ris­er­va 2007 resa 40 q/ha 30 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to 12 mesi in botte grande. Bardigà – bar­bera e moret­to – ris­er­va 2007 resa 40 q/ha 20 gg. di fer­men­tazione sulle buc­ce affi­na­men­to 12 mesi in botte grande. Azien­da: Val­li Unite Ind­i­riz­zo: Casci­na Mon­te­soro, 15050, Cos­ta Vesco­v­a­to (AL) Tele­fono: 0131 838100 Fax: 0131 838900 E‑mail: valli.unite@tin.it Sito web: www.valliunite.com Cer­ti­fi­cazioni: bio­log­i­ca ICEA Pro­pri­etario: Val­li Unite Super­fi­cie colti­va­ta a vigne­to: 18 ettari

+Gallery
+Correlati
+Info
+Commenti

Lascia un commento

You must be Connesso to post a comment.

Articoli Recenti